Coronavirus – ASSEM SPA posticipa le scadenze delle bollette del servizio idrico


L’A.S.SE.M. SpA, coerentemente con le misure di contenimento del contagio da Coronavirus che impongono alla cittadinanza di uscire il meno possibile dalle proprie abitazioni e di ridurre le occasioni di frequentazione, nell’ottica di evitare code presso gli sportelli degli uffici postali o delle banche,  ha deciso di posticipare la data di scadenza di tutte le bollette emesse per il servizio idrico fino al 30 Aprile 2020, senza alcuna  applicazione di indennità di mora.

Questa iniziativa è volta a tutelare tutti quegli utenti che non hanno la domiciliazione della bolletta e quei cittadini di età avanzata, più fragili in questo momento, che normalmente si recano presso gli uffici postali o bancari per il pagamento.

La dilazione riguarda in ogni caso anche gli utenti che pagano le bollette attraverso la domiciliazione bancaria i quali dovranno dare alla propria banca la disposizione di procedere al pagamento alla scadenza dilazionata.

Per informazioni, i nostri operatori sono disponibili al numero verde 800-550960 dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30  alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30

 

 

La Direzione

A.S.SE.M. S.p.a.

A.S.SE.M. S.p.a. nasce con deliberazione del Consiglio Comunale del 03/06/1913 con l'originario obbiettivo di produrre e distribuire energia elettrica. In questo settore, oggi come allora , l'azienda cura e gestisce anche il servizio di publica illuminazione (manutenzione e costruzione di nuovi impianti) e delle lampade votive cimiteriali, distribuzione e vendita del Gas metano. Per quest'ultimo settore A.S.SE.M. S.p.a. può contare su 4500 utenze con un volume di vendita pari a 6.600.000 metri cubi circa e con uno sviluppo di rete di oltre 43 Km. Per tutte dette gestioni A.S.SE.M serve oltre 25000 clienti sparsi su un territorio che si sviluppa per circa 190 kmq. A.S.SE.M. S.p.a. dispone di un patrimonio di circa 15 milioni di Euro con un fatturato annuo di 6 milioni ed annovera 30 dipendenti.