La festa per i 100 anni di ASSEM


“L’Assem è un’azienda patrimonio della città di San Severino Marche ed è un’azienda che sta a cuore ai settempedani. Stasera qui c’è tutta la città rappresentata: dalle istituzioni alla gente comune”. Con queste parole il sindaco, Cesare Martini, ha portato il proprio saluto alla cerimonia per il secolo di vita dell’Assem Spa, in passato Aem (Azienda Elettrica Municipale), ospitata al teatro Feronia.

Assem-Paciaroni-Rapaccioni

Era il 3 giugno 1913 quando il Comune sottoscriveva l’atto e riscattava il relativo servizio di illuminazione pubblica e privata e distribuzione di energia, divenendo così proprietario di tutto quanto riguardava l’esercizio, compresa la rete di distribuzione. A dire il vero, tuttavia, le prime lampade elettriche furono accese al teatro comunale e in piazza Del Popolo già nel 1886 mentre la prima dinamo cominciò a generare elettricità nel 1889 presso il ponte Sant’Antonio”
“Sono questi i passaggi fondamentali di un’azienda che ha fatto anche la storia della città – ha ricordato l’attuale presidente dell’Assem Spa, Claudio Brunacci, che più volte a sottolineato anche i passi da gigante compiuti dalla struttura, dai funzionari ai tecnici, agli operai – Oggi la nostra società è una delle poche ad essere stata scelta dal gestore nazionale per il lancio di una rete intelligente, una smart grid”.

Al primo secolo di vita della municipalizzata settempedana è stata dedicata la pubblicazione, realizzata da
Raoul e Lorenzo Paciaroni, “Assem: un’azienda, una città, una storia” presentata ufficialmente nel corso della serata per il centenario cui hanno preso parte dipendenti, presidenti e componenti dei consigli di amministrazione succedutisi negli ultimi decenni, rappresentanti di enti, istituzioni, associazioni, amministratori pubblici. “Luce ed acqua vanno mantenute in mano pubblica – ha sottolineato concludendo il proprio intervento il sindaco, Cesare Martini, che ha aggiunto – Questo deve essere l’obiettivo che dovranno perseguire come priorità assoluta tutte le Amministrazioni, anche quelle future”.
Assem: un’azienda, una città, una storia

Il primo cittadino settempedano ha poi ringraziato il capogruppo Gilberto Chiodi, fra i presenti all’evento, “per l’impegno comune che da sempre contraddistingue amministratori di ogni colore politico a favore della nostra amata Assem”.

Prima dei saluti ufficiali, sul palco è salito anche il direttore dell’azienda, Pavio Migliozzi, si è esibito il corpo filarmonico bandistico “Francesco Adriani”, diretto dal maestro Vanni Belfiori. La serata si è conclusa con lo spettacolo di cabaret “Il meglio della comicità in tv” con la partecipazione di Marco Faraco da Colorado Cafè, Rocco il Gigolò da Zelig, Magico Alivernini de Il Bagaglino e Giorgio Montanini di Aggratis.

A.S.SE.M. S.p.a.

A.S.SE.M. S.p.a. nasce con deliberazione del Consiglio Comunale del 03/06/1913 con l'originario obbiettivo di produrre e distribuire energia elettrica. In questo settore, oggi come allora , l'azienda cura e gestisce anche il servizio di publica illuminazione (manutenzione e costruzione di nuovi impianti) e delle lampade votive cimiteriali, distribuzione e vendita del Gas metano. Per quest'ultimo settore A.S.SE.M. S.p.a. può contare su 4500 utenze con un volume di vendita pari a 6.600.000 metri cubi circa e con uno sviluppo di rete di oltre 43 Km. Per tutte dette gestioni A.S.SE.M serve oltre 25000 clienti sparsi su un territorio che si sviluppa per circa 190 kmq. A.S.SE.M. S.p.a. dispone di un patrimonio di circa 15 milioni di Euro con un fatturato annuo di 6 milioni ed annovera 30 dipendenti.